premiazioni 09/10

La premiazione dei vincitori della terza edizione di Coopyright si è tenuta il 20 maggio 2010 nella Sala Marconi di Emil Banca a Bologna.

Sei le classi in concorso, affiancate durante i mesi di elaborazione dei progetti dagli esperti di Legacoop e Confcooperative Bologna e da numerose cooperative che hanno aderito all’iniziativa: Cadiai, Coop Adriatica, Coop Costruzioni, Cooperfidi, Cica, Emil Banca, Granarolo, Manutencoop, Murri, Robintur, Consorzio Solco Insieme.
Durante la premiazione le classi hanno presentato i loro progetti riguardanti imprese cooperative “virtuali”:

1) la classe 4° A dell’IPAA B. FERRARINI di Sasso Marconi con il docente Mario Draisci ha progettato la cooperativa “RE VERDE”, una cooperativa di transizione scuola/lavoro fra studenti e insegnanti dell’Istituto, che opererà nel settore della manutenzione del verde, vendita di articoli per l’orticoltura e il giardinaggio, produzione e vendita di compost e realizzazione di percorsi didattici per le scuole.

2) la classe 3° F del LICEO LAURA BASSI con la professoressa Quattrone ha ideato la cooperativa sociale “Isola che c’è” attiva nel campo dei servizi integrativi scolastici e post-scolastici per bambini e ragazzi di scuola prima e secondaria.

3) la classe 3° AT dell’ITC Piercrescenzi – ITG Pacinotti con le docenti Volpelli e Mosca ha presentato “Re-Made”, cooperativa di produzione e lavoro costituta da tecnici e lavoratori specializzati operanti nel campo del riciclaggio dei materiali da demolizioni e costruzioni edili e dal recupero di inerti e materiali pericolosi.

4) la classe 4° AT dell’ISTITUTO MALPIGHI di San Giovanni in Persiceto con il prof. Forni ha progettato “Vivere nel Verde”, una cooperativa turistica che ha come oggetto la costruzione e gestione di un albergo ecologico e dei servizi ad essi correlati nella zona dell’Appennino Modenese.

5) la classe 4° DL dell’ITCS ROSA LUXEMBURG con la prof.ssa Cevolani ha presentato la cooperativa agricola “Bio-Revoltuion” per la gestione boschiva e la manutenzione del verde nelle zone dell’Appennino Emiliano e successiva vendita delle materie prime per la produzione di energia pulita (biomasse).

6) la classe 3° Igea dell’ ITCS SALVEMINI di Casalecchio di Reno con la docente Fiorentini ha ideato la cooperativa “La soluzione”, cooperativa sociale per la gestione di una struttura alberghiera per famigliari di persone ospedalizzate a Bologna ma provenienti da altre zone geografiche.

    I promotori hanno messo a disposizione per le scuole un monte premi complessivo di 8.500,00 spendibili dalla classi per finalità didattiche collettive. La commissione ha deciso di assegnare:

    1) il primo premio di 2.000 €, all’idea imprenditoriale più innovativa, in termini di originalità della proposta all’IPAA B. Ferrarini di Sasso Marconi che ha progettato la cooperativa di transizione scuola – lavoro “Re Verde” con la seguente motivazione: “Per essere partiti dall’autentico bisogno di dare a se stessi una opportunità di apprendere-facendo, attraverso la diretta connessione fra scuola e lavoro, per l’ambizione di costruire una proposta imprenditoriale in forma cooperativa in grado di coinvolgere i diversi protagonisti (studenti, insegnanti, imprese, comunità montana) in maniera originalmente mutualistica.”

    2) il secondo premio di 1.000 € all’idea imprenditoriale con maggior ricaduta sociale sul territorio in termini di sostenibilità che è andato ex aequo all’ITCS R. Luxemburg per la cooperativa “Bio-Revolution” e all’Istituto Professionale Malpighi per la cooperativa “Vivere nel verde” con la seguente motivazione: “Entrambi i progetti esaltano il concetto di impresa sostenibile, ovvero di una impresa che, attenta ai bisogni delle generazioni future, persegue uno sviluppo equilibrato sul piano economico, sociale e ambientale e interpreta la sostenibilità non come vincolo ma come chiave del successo e del suo stesso modello di business”.

    3) una menzione speciale di 500 € per l’accuratezza delle analisi e la completezza del progetto all’ITC Piercrescenzi – Pacinotti per la Cooperativa “Re-Made” .

      La commissione segnalerà inoltre gli elaborati del ITCS R Luxemburg, del Pacinotti-Piercrescenzi e dell’Istituto Malpighi alla Rete Regionale Bellacoopia, che assegnerà ulteriori premi fra i lavori che più si saranno distinti nei diversi concorsi provinciali per le migliori caratteristiche di sostenibilità e/o di responsabilità sociale. La premiazione è prevista durante la Fiera Ecomondo di Rimini 3-6 novembre 2010.

      Modifica

      I commenti sono chiusi.